Trainers

Elena Gentile copy copy

ELENA GENTILE

Il mio nome è Elena Gentile, sono nata a Tradate nel 1980. Un diploma di liceo Scientifico poi una semplice professione da cameriera di ristorante. Un periodo di profonda depressione mi ha costretta a fermarmi e chiedermi chi ero, cosa volevo e non volevo essere, quale strada era mia da percorrere. E proprio nel buio ho trovato la forza che tutti possediamo ma che pensavo di avere perduto. Tre anni di psicoterapia mi hanno schiarito le idee e avvicinato alle filosofie orientali.

Ho iniziato a praticare hatha yoga e ho scoperto che proprio in quella direzione andava la mia strada. Ed eccomi qui, terminata la formazione insegnanti, col desiderio di trasmettere tutto il buono che ho avuto la benedizione di ricevere, di condividere il sentimento di amore e serenità che sento da quando ho permesso allo yoga di operare il cambiamento nella mia vita.

 

Formazione biennale e seminari di specializzazione (allineamento e postura, yoga per il mal di schiena, comunicazione, riequilibrio energetico, sviluppo delle facoltà mentali, rilassamento psicodinamico) conseguiti presso Il Laboratorio di Varese, sotto l'insegnamento e la supervisione di Nicola Petrocelli, Valeria Maffiolini e Massimo Gatto
Tesserino rilasciato dallo CSEN.

Mara Guizzardi copy

MARA GUIZZARDI

Sono massoterapista MCB, osteopata,insegnante di Pilates, di danza orientale e di ginnastica posturale.

Il primo incontro con il Pilates è avvenuto attraverso la danza contemporanea, che ho praticato per 15 anni ad alti livelli, all’odierno CAD di Olgiate Olona. Insieme alla tecnica di balletto classico, il Pilates era richiesto come studio per migliorare la forza e la consapevolezza del proprio corpo nel perfezionamento della danza contemporanea. Da quel momento me ne sono innamorata.

Ad oggi,  dopo aver seguito vari corsi di formazione professionale, insegno in vari centri specializzati nel  metodo Pilates, sia in collettivo, sia in personal, affiancando anche ginnastica posturale e terapia manuale.


Stefania Magni

Sono una creativa e un ex iperattiva. Concentrarmi su lavori manuali, per me, è sempre stato l’unico modo per riposare la mente. Poi ho scoperto lo yoga e ho imparato a rallentare. Ho imparato a pazientare e ad apprezzare il silenzio e l’immobilità. Pratico da dieci anni come allieva, pratico dal 2017 come insegnante, dopo gli anni di formazione al “Laboratorio”. Il mio yoga usa il corpo ma lo rispetta; rende flessibili, ma non spezza; tonifica, ma non stanca. Il mio yoga ricerca la presenza mentale: quella massima attenzione interiore che esclude il caos esteriore e regala serenità.

Sono una mamma a tempo pieno di due splendide fanciulle che a seguito di un brutto incidente, sono rimasta totalmente bloccata col collo, limitando moltissimo la mia vita e di conseguenza quella delle persone che amo! Per uscire dai miei disagi mi è stato consigliato di praticare yoga, assicurandomi che mi avrebbe aiutata. Scopro così il mondo dello yoga presso Il Laboratorio. Mi ricordo ancora il mio primo ingresso in questa struttura, ero impacciata e curiosa allo stesso tempo, convinta anche che lo yoga non faceva per me… ecco perché mi viene da sorridere quando le persone mi dicono le stesse cose che pensavo anch’io…! Da una prima prova con la maestra Valeria Maffioli, mi sono subito lasciata trasportare ad un entusiasmo e a un desiderio di rendere sempre più mia questa splendida filosofia di vita… a tal punto da intraprendere la scuola per diventare insegnante di yoga. Inizia così la mia grande avventura presso quella che ormai reputo la mia seconda casa! Posso dire che il Laboratorio è per me il luogo della mia rinascita, quella più vera, più pura. Ora, cerco di diffondere lo yoga con lo stesso amore e la stessa cura dei maestri Massimo Gatto, Nicola Petrocelli e Valeria Maffiolini che mi hanno accompagnata in questo cammino e ancora adesso sono sempre pronti a tendermi la mano.
La mia formazione è durata due anni più corsi specifici per perfezionare la mia tecnica di insegnante conseguiti tutti presso Il Laboratorio con Maestro Massimo Gatto discepolo di Swami Maheshananda del Kaivalyadhama Yoga di Lonavla, India. Valeria Maffioli mi ha introdotto alla filosofia yogica, argomento che sto continuando ad approfondire grazie alla Maestra Beatrice Udai Nath. La mia fede mi ha spinto a scegliere come argomento di tesi finale parallelismi tra il percorso yogico e cattolico, sostenuta ed accompagnata da Padre Antonio Gentili.
Nel mentre… ovviamente i miei limiti al collo sono diventati solo un ricordo, o forse il segno che mi ha messo davanti alla più grande esperienza della mia vita: lo yoga!

Già da ragazzina ero attratta per l’oriente e le sue discipline. Nel 1981 ho avuto l’opportunità di iniziare un corso regolare di Hatha Yoga, secondo il metodo di Andrè Van Lysebeth, allievo di Swami Sivananda, frequentando anche diversi seminari residenziali di approfondimento e da allora non l’ho più lasciato. Lo yoga mi ha accompagnato in tutte le fasi della mia vita, compresa la gravidanza, portando un profondo cambiamento alla mia vita e al mio modo di essere.
Ho approfondito le mie conoscenze attraverso la lettura di libri dedicati e ho avuto la fortuna di fare dei viaggi in India, dai quali ho riportato a casa esperienze toccanti ed un’energia indescrivibile.
Ho iniziato a frequentare “Il Laboratorio” già dalla sua apertura. Nel 2014 mi è stato proposto di frequentare il corso Insegnanti. Dopo un percorso di studi biennale, ho ottenuto il diploma di insegnante in discipline Yoga. Certificazione CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale).
L’esperienza della scuola insegnanti, dopo una vita di pratica yoga, mi ha permesso di mettere ordine alle mie conoscenze e formare, da tante perle, una unica collana.
Da qualche anno mi sono avvicinata anche alla pratica di Ashtanga yoga.